Flora.png

La natura che circonda Rimasco è quella tipica delle aree alpine e subalpine.

In alta quota, oltre ai muschi e ai licheni, si trovano le formazioni vegetali pioniere tipiche delle aree rocciose (artemisie, genziane, sassifraghe…), moreniche e detritiche (primule, ranuncoli dei ghiacciai, genepì, genziane, sassifraghe solfine, androsaci alpine) e vallive e nivali (veroniche alpine, soldanelle alpine, tussilagini delle Alpi ecc.)

Gli anemoni, l’achillea, la carice curva e il trifoglio alpino caratterizzano i pascoli alti, mentre a quote inferiori si trovano l’avena dorata e il nardo.

Presso baite e abbeveratoi cresce il rabarbaro alpino, il trifoglio, spinaci selvatici, menta e ortiche.

Fra gli arbusti, l’ontano verde forma cespugli fitti che si mescolano più in basso con i larici. Comuni sono anche i cespugli di rododentro e mirtillo.

Numerosi sono i boschi di larice (soprattutto a Carcoforo), mentre nella val Mastallone prevalgono i faggi e gli abeti bianchi.

Primula
2.png
Boschi
4.png